Angelo Maranzana - "Hotel de Colombia" - Solfanelli

 

 È l’ultima notte di vita per l’Hotel de Colombia, albergo dal passato prestigioso pronto al disarmo per diventare qualcosa che nulla ha più a che vedere con la propria storia.
     Ma è anche una notte speciale per Ottavio, reduce dalla propria festa di compleanno e da una folle disavventura dalle tinte fosche.
     Così come è singolare per Marco che, preso dall’eccitazione di aver conosciuto la sua nuova amica Gloria, finisce tra le braccia di Margherita, prostituta di esperienza e dai modi eleganti, solo per soddisfare una sua fantasia erotica.
     Infine c’è Ismail, giovane egiziano studioso di Storia dell’Arte con un foglio di via in tasca a seguito di un omicidio da cui è stato completamente scagionato.
     Sono loro gli unici e ultimi avventori dell’Hotel de Colombia in quell’insolito sabato sera, ognuno con un motivo tutto personale per non voler rientrare nella propria casa e sempre più consapevoli di dover affrontare un cambiamento immediato nella vita.
     La casualità li farà incrociare nella hall dell’Hotel de Colombia dove la fa da padrone Albert, il ventennale e logorroico portiere di notte, un po’ ubriaco e sempre incollato ai suoi ricordi di sassofonista jazz.
     Proprio quell’albergo a due stelle, con la sua riservatezza, diventerà il luogo ideale per confidare le reciproche storie in un intreccio rapido di chiacchiere. Fino a far decidere loro che potrebbe ancora esistere una via d’uscita.


Angelo Maranzana

Dopo un lungo periodo di attività come giornalista e organizzatore di eventi culturali, Angelo Marenzana (alessandrino, classe 1954 ed ex funzionario dell’Agenzia delle Dogane) esordisce nel campo della narrativa con Frontiere (Mobydick, 1999) cui fa seguito la pubblicazione di un gran numero di racconti su "Il Giallo Mondadori", "Epix Mondadori", "Urania", "Stop", "Crimen", "Cronaca Vera", "Omissis" (Einaudi) oltre agli ebook pubblicati con Algama (Buchi neri nel cielo) e Todaro Editore (Il volo delle aquile di cristallo). Tra i suoi romanzi, L’uomo dei temporali (Rizzoli, 2013), Alle spalle del cielo (Baldini e Castoldi, 2017) e L’ultima storia da raccontare (Watson Edizioni 2018 scritto a quattro mani con Danilo Arona). Nel 2019 ha pubblicato Il delitto del fascista Nuvola Nera e nel 2020 Omicidio al civico 7, entrambi per Fanucci Editore nella collana Nero Italiano. Il suo racconto Un mondo popolato da ombre è presente nell’antologia Fate, pandafeche e mazzamurelli (Tabula fati, Chieti 2020) curata da David Ferrante.